Il Blog di Paolo Della Bianca

Queen Live in Milano – 15/09/84

Il 1984 fu un anno molto positivo per il sottoscritto e la ciliegina sulla torta fu costituita dal concerto dei Queen a cui assistetti con la mia allora fidanzatina (oggi moglie) Fulvia ed alcuni amici, la sera del 15 settembre 1984 al Palasport di Milano.

Era la prima volta che i Queen si esibivano in Italia e, per la verità, sarebbe stata anche l’ultima dato che non fu inserita nessuna data italiana nel successivo ed ultimo tour della band.
Due sole date, il 14 e 15 settembre sempre a Milano, nell’ambito del tour del disco “The Works” (quello contenente Radio Gaga, tanto per citare il brano più famoso).

Dico “l’ultima” perché, per il sottoscritto, il recente e patetico tentativo di revival con Paul Rodgers alla voce e con soli due membri originari – Brian May e Roger Taylor – è qualcosa che non ha nulla a che vedere con i Queen.
L’assenza di Freddie Mercury, comunque incolmabile, e di John Deacon; gli anni passati dopo l’ultima esibizione insieme, al Freddie Mercury Tribute; lo scarso successo dei progetti solisti di May e, soprattutto, di Taylor; i tentativi falliti di ingaggiare altri vocalist prima di Rodgers (George Michael, addirittura Zucchero e forse altri); tutti questi elementi messi insieme hanno reso l’operazione tardiva, forzata ed artificiosa.

Negli anni scorsi, sui forum di mezzo mondo era in effetti scoppiata la querelle tra i sostenitori della mia stessa posizione e coloro i quali al contrario affermavano che i Queen nuova maniera fossero comunque … Queen o, per lo meno, meglio di niente.
Dopotutto anche altri gruppi sono sopravvissuti ai lutti: basti pensare agli AC/DC dopo la morte di Bon Scott, per fare solo un esempio.
Vero, anche se si potrebbero citare altrettante band che hanno deciso di sciogliersi dopo la morte del loro leader, rinunciando a proseguire traendo vantaggio dal nome …
Probabilmente la verità è soggettiva, nel senso: chi come il sottoscritto, per motivi anagrafici (e di gusti musicali) ha avuto modo di godersi i Queen dal 1978 o giù di lì fino alla scomparsa di Freddie, non ha nessun motivo per apprezzare i “Queen + Paul Rodgers” o qualsiasi altro cantante; chi questa possibilità non l’ha mai avuta, giudica favorevolmente assistere alla nuova incarnazione della band pur di sentire eseguire i brani storici.

Tornando al concerto, fu ovviamente di grande soddisfazione per tutti i presenti grazie ad una songlist molto ben bilanciata tra pezzi nuovi e successi storici, più qualche chicca come potete leggere dalla scaletta riportata sotto.
Chicca tra le chicche, l’esecuzione in solista di Freddie della sola introduzione di “Mustapha” dall’album “Jazz”, reclamata a gran voce dal pubblico, con chiarimento finale scherzoso di Freddie stesso: “that’s all you fucking can get!“.

Freddie in ottima serata, Brian come al solito inappuntabile e nel contempo creativo nei solo, John e Roger metronomici nell’accompagnamento, insomma proprio un bel concerto.

A ripensarci oggi, riascoltando la registrazione audio dello show in mio possesso, non può tuttavia non emergere una vena malinconica.
Innanzitutto per la prematura scomparsa del grande Freddie Mercury, solo 7 anni dopo: un grande artista, una forza della natura, impietosamente annientato dalla malattia.
Secondariamente per i tanti anni passati da allora. Erano 19 per me, ne sono passati 28, di bello c’è che quella ragazzina che era con me quella sera si trova ancora oggi al mio fianco.

Come scrissi a titolo di dedica sulla copertina del CD con la registrazione del concerto realizzato per un’amica:

Da Paolo, che ha la fortuna di essere abbastanza vecchio per avere assistito a questo concerto; a …, che ha la fortuna di essere troppo giovane per avere assistito a questo concerto

Scaletta: Tear it up / Tie your Mother Down / Under Pressure / Somebody to Love / Killer Queen / Seven Seas of Rhye / Keep Yourself Alive / Liar / It’s a Hard Life / Mustapha (accenno) / Dragon Attack / Now I’m Here / Is This the World we Created …? / Love of my Life / Stone Cold Crazy / Great King Rat / Brighton Rock / Another One Bites the Dust / Hammer to Fall / Crazy Little Thing Called Love / Bohemian Rhapsody / Radio Gaga / I Want to Break Free / Jailhouse Rock / We Will Rock you / We are the Champions / God Save the Queen

17 risposte a Queen Live in Milano – 15/09/84

  • Avatar

    Io non c’ero a Milano. C’ero però a Zurigo 4 anni prima. Uno dei miei primi concerti ma di sicuro tra i più memorabili (insieme a Bon Marley,the Police,David Bowie e tanti altri che non sto qui ad elencare. Sono praticamente fuggito di casa per andare a Zurigo ma ne è valsa la pena rischiare. Grande,magica serata in uno stadio strapieno. Indimenticabile.

  • Avatar

    Mi chiamo Daria..ero lì il 14 settembre con un biglietto acquistato…da fuori il sound check è sembrato a tutti noi che aspettavamo di entrare un disco da tanto era perfetta l’esecuzione e la voce di Freddy..il concerto in sé poi da pelle d’oca dall’inizio alla fine…in quell’occasione ho avuto la fortuna di conoscere 2 cameramen della neonata Videomusic che (probabilmente x fare colpo su due ragazzine di 17 anni!!) ci hanno offerto di assistere alla serata del 15 settembre gratis!! Certe emozioni non tornano più..e ora che ho 52 anni sono orgogliosa di sentire mio figlio che suona alla batteria “We will rock you”…

  • Avatar

    i 2 concerti tenuti a Milano erano sold out?

  • Avatar

    cmq.. passano gli anni ma io resto sempre innamorato dei Queen . continuo a cercare materiale dei concerti di Milano ai quali ho avuto la fortuna di esserci.
    avevo 17 anni, ora sono 50. ma la passione continua..
    God Save the Queen.

  • Avatar

    Anche io c’ero, serata memorabile.
    Ho ancora delle immagini impresse nella mia mente che non verranno mai cancellate.
    Solo chi ha visto può capire di cosa sto parlando

    • Avatar

      Raccontate… Sono piccolo seguo i queen ma non ho avuto questa fortuna.. Ditemi… Era come nei concerti che si vedono su dvd?? Sempre carico?? Lo spettacolo nello spettacolo?

      • PaoloDB

        Ciao Cristian, quella sera fummo fortunati perché il gruppo era in grande forma e Freddie era in ottime condizioni di voce (come sai, i cantanti non riescono ad essere al top tutte le sere).
        L’energia fu proprio quella che vedi nei video degli show, compresa l’interazione con il pubblico, e la chicca in questo senso fu il fuori-programma dell’inizio di “Mustapha” cantato da Freddie proprio su richiesta del pubblico!!!
        Fu proprio una grande serata e sono contento di essere stato presente anche se questo comporta che oggi ho … una certa età!
        Grazie della tua domanda simpatica!

  • Avatar

    Ciao! Io ero presente ad ambedue le serate. Ho l enorme fortuna di possedere il tour poster incorniciato, le magliette e molte altre cose che mi ricorderanno sempre di essere stato lì in quelle due serate.

  • Avatar

    c’ero anche io il 15 settembre 1984 ero piccola.

  • Avatar

    io c’ero il 14 settembre 1984…..bellissimo…

    • PaoloDB

      Grazie del commento Enrico. Eh, se avessi saputo che quello sarebbe stato il penultimo tour dei Queen e che non sarebbero più tornati in Italia nel 1986, poco ma sicuro sarei andato entrambe le sere!

  • Avatar

    Io credo che ci sia una differenza fondamentale tra l’operazione “new Queen” e altri gruppi come gli AC/DC che citi: gli AC/DC hanno fatto altri dischi, altra musica, insomma, possono piacere o meno, ma sono andati avanti, nel caso dei Queen si vuole solo vivere di rendita sfruttando il passato.

    • PaoloDB

      Mmm questo non è del tutto vero perché, in realtà, i “Queen + Paul Rodgers” un disco in studio l’hanno anche fatto nel 2008, intitolato “The Cosmos Rocks”.

  • Avatar

    E della versione queen + adam lambert non dici niente?

    • PaoloDB

      @ Dario: preferisco di no. Non so se si possa cadere più in basso di così, ingaggiando una specie di fenomeno uscito da un reality …
      Faccio finta che non sia mai successo!

      • Avatar

        Ciao Paolo, mi chiamo Gianluca ho 24 anni e praticamente da quando sono nato ascolto e seguo i Queen, passione ereditata dalla mia famiglia … concordo con te nel dire che i Queen + Adam Lambert non … entusiasmano … come dire, così come non sarebbero dovuti esiste i Queen + Paul Rodgers ! Freddie Mercury ne è stato solo uno ed è impossibile rimpiazzarlo ! Purtroppo (o per fortuna, dipende da come la vedi) data la mia giovane età non ero presente ai concerti milanesi della band …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chi sono
Paolo Della Bianca

Sono nato a Milano nel 1965, vivo a Vigevano (PV), sono web designer freelance e ho creato questo blog per scrivere ... di tutto un po'.

Eviterò solo la politica perché, data la situazione, è impossibile discuterne senza scadere nella polemica e magari nell'insulto ...

Se vorrete, potrete inviare i vostri commenti che saranno pubblicati, sempre che non siano offensivi e/o volgari.

Grazie dell'attenzione!

In evidenza: PiD
Paul is Dead Leggenda metropolitana? Burla? Invenzione giornalistica? Oppure un'incredibile verità? Le mie valutazioni su PiD cioè "Paul is Dead" e l'interessante discussione con la partecipazione di voi lettori!
Archivi
Categorie
Statistiche
  • 36496Totale visitatori:
  • 78665Totale letture: